Ritorna alle ricette

Risotto all’aragosta

Mettete sul fuoco una pentola d’acqua salata aromatizzata con sedano, carota e cipolla. Quando raggiunge il bollore immergetevi l’aragosta e fatela cuocere per un quarto d’ora. Spegnete il fuoco e lasciatela qualche minuto nel liquido di cottura (che va conservato per la cottura del riso).

Scolate il crostaceo, liberatelo dalla corazza e tagliatelo in due pezzi. Soffriggete in olio l’aglio e metà prezzemolo tritati finemente. Unite uno dei due pezzi di aragosta sminuzzato e rosolatelo. Salate e pepate, quindi unite il riso e fatelo tostare. Bagnate con il vino e lasciatelo evaporare. Poi, mescolando spesso, aggiungete poco per volta il brodo di cottura dell’aragosta.

Quando il riso è quasi cotto unite i pomodori sgocciolati tagliati a pezzetti e continuate la cottura per due o tre minuti. Servite guarnendo con una spolverata di prezzemolo tritato e con le fettine di aragosta ricavate dal pezzo lasciato da parte.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×