Ritorna agli articoli

Tra scienza e leggenda: scopri le curiosità più strane sui polpi.

Tra i molluschi più amati, emblema della tradizione gastronomica mediterranea, i polpi nascondono un mondo di curiosità! Si dice polpo o polipo? Sono davvero così intelligenti? Scoprilo nel nostro articolo!

La parola “polpo” non è altro che il nome comune della specie Octopus vulgaris, una categoria di mollusco cefalopode molto diffusa lungo le coste rocciose del Mar Mediterraneo. Dal latino classico pōlypus e dal tardo latino pŭlpus, è entrata nell’uso collettivo per indicare uno dei molluschi più apprezzati per le sue gustose carni.  Da non confondere quindi con il termine “polipo”, usato più propriamente in ambito medico.

Questo strambo e simpatico animale ha un corpo globoso con otto robusti tentacoli dotati ciascuno di due serie di ventose, e possiede un’intelligenza senza pari tra gli invertebrati.

Ha ben tre cuori, due per pompare sangue verso le branchie e uno che manda il sangue ossigenato in circolo nel resto del corpo.

La sua pelle cambia colore per permettergli di sfuggire ai predatori: il polpo è in grado di mimetizzarsi nell’ambiente grazie a particolari cellule pigmentate, che gli permettono in breve tempo di assumere le sembianze di uno scoglio, di un fondale sabbioso o persino di una barriera corallina!

polpi fondali marini

 

Come se non bastasse, i suoi tentacoli sono in grado di autorigenerarsi: se viene attaccato da uno squalo, un delfino o un’anguilla, riesce a trovare rifugio facilmente e può tranquillamente perdere il tentacolo a cui è avvinghiato il predatore, poiché quell’arto si rigenererà poi automaticamente.

Ma non finisce qui! Grazie alle ventose il polpo può percepire i sapori del cibo, orientarsi in un labirinto, e addirittura aprire bottiglie e barattoli! Incredibile vero?

Se si sente minacciato, i polpo emette una nube di inchiostro scuro per confondere i nemici e guadagnare il tempo necessario alla fuga.

 

DLF_blog_interna_polpo2

 

Sarà anche un animale timido, ma senza dubbio di grande scaltrezza! Siete stupiti da tutte queste caratteristiche del polpo? Conoscete altre curiosità particolari?

Lasciateci un commento!

Fonte: treccani.it – focus.it – nationalgeographic.it – lescienze.it

Image Credits: discovermagazine.com – nationalgeographic.com

Nessun commento

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×